fossombrone






Sanità, la riforma slitta al 2017. Gambini: “Nessuna vittoria, non abbiamo ancora letto la delibera”

Il provvedimento, modificato rispetto al testo originario, trasformerà le strutture Cagli, Sassocorvaro e Fossombrone da case della salute a ospedali di comunità. I punti di primo intervento resteranno h24 per poi passare a metà servizio e infine chiudere. La lungodegenza, ora ripristinata, verrà sostituita con posti letto di cure intermedie. Fabbri (M5S): “Svuotati gli ospedali dell’entroterra di ogni assistenza seria”
LEGGI “Il referendum del M5S” “Orfani dell’Ospedale: il destino dei pazienti di Sassocorvaro, Cagli e Fossombrone” “Caos Sanità negli ospedali locali”




Orfani dell’ospedale: il destino dei pazienti di Sassocorvaro, Cagli e Fossombrone

Sassocorvaro, Cagli e Fossombrone, tre ospedali dell’entroterra che servono una popolazione di più di 40mila persone. A partire da fine 2015, un nuovo depotenziamento delle strutture: chiusi i reparti di lungodegenza e ridotto l’orario dei punti di primo intervento che funzioneranno solo fino alle 20 di sera. E nel territorio si infiamma la protesta.