Albero di Urbino su Facebook: tra “capre!”, Star Wars e il ‘meme’ di John Travolta

di ALESSANDRA VITTORI

URBINO – Lasciate perdere cenoni e panettoni, il 25 dicembre tutti in piazza della Repubblica a Urbino, per la ‘battaglia finale’ sull’albero di Natale. Su Facebook è nata la pagina ‘Rissa Finale Per Stabilire Chi Ha Ragione Sull’Albero Di Natale‘. L’iniziativa, tra un post ironico e l’altro, ha riscosso un gran successo con 1.100 persone interessate e quasi 1.000 partecipanti. Il tutto è nato dopo le minacce di dimissioni dell’assessore alla Rivoluzione Vittorio Sgarbi una volta vista l’installazione natalizia alla quale non aveva dato il suo assenso. Dopo un iniziale tira e molla, infatti, avrebbe deciso di mantenere la sua carica a patto che l’albero ‘d’artista’ venga rimosso in tempi rapidi. La piazza virtuale ha raccolto in poco tempo anche numerosi commenti di protesta e battute sarcastiche sull’opera d’arte.

Alla pagina provocatoria ne è seguita subito un’altra in risposta a favore dell’addobbo in piazza, ‘Comitato Pro Albero di Natale Urbino‘. Qui i membri della pagina hanno dedicato all’assessore Sgarbi molti ‘affettuosi’ post. Tra questi ce n’è anche uno con la foto della ‘Sgarbie’, una Barbie con le fattezze del critico d’arte.

Anche il nostro Vincenzo Guarcello ha creato uno dei meme più divertenti per l’occasione. Così John Travolta, nei panni di Vincent Vega, protagonista di Pulp Fiction, dopo giorni di tour in tutti i luoghi più famosi del mondo, è arrivato fino in piazza della Repubblica. E sotto l’albero non ha potuto nascondere il suo sconcerto.

via GIPHY

Ma il caso dell’albero di Urbino non è l’unico. Basta una pagina su un social network affinché la critica diventi virale, ancor più se, a coinvolgere tutte le città italiane, è il Trio Medusa. Sulla pagina Facebook del gruppo il 14 dicembre è apparso un post in cui dichiarano di essere d’accordo con Sgarbi e subito hanno lanciato la sfida ai loro lettori:” Siamo certi che non sia l’unico addobbo brutto in Italia”. E poi hanno chiesto loro di aiutarli a afre arrabbiare ancora di più Sgarbi descrivendo la situazione nelle loro città.

trio