ricerca








Cellulari e tumori, una sentenza riconosce il nesso. Ma cosa dice la scienza? – Speciale radio

Le onde elettromagnetiche sarebbero pericolose e causa dell’insorgenza di tumori. Tutti i dati di un fenomeno su cui la ricerca non ha ancora certezze. Gli urbinati sembrano avere le stesse cattive abitudini del resto della popolazione: non ne possono fare a meno, lo utilizzano per molte ore al giorno e senza gli auricolari. Ecco come e quanto usarlo per evitare danni




Gli scienziati di Urbino entrati nella storia della Fisica: il gruppo Virgo si racconta

Abbiamo incontrato i ricercatori del progetto internazionale che ha dimostrato l’esistenza delle onde gravitazionali. Lavorano all’ultimo piano dell’Istituto di Fisica della Carlo Bo, da dove sono partiti alla volta della scoperta del secolo. Fra ricerca in provincia e conferenze oltreoceano, ecco le loro storie:
Giulia Stratta – Gianluca Guidi  Giuseppe Greco – Filippo MartelliMarica Branchesi e Jan Harms  – Matteo Montani e Francesco Piergiovanni
L’ANNUNCIO- “Abbiamo ‘visto’ le onde gravitazionali”
SFOGLIA – Il nuovo numero del Ducato in edicola


Partner internazionali e “cacciatori di fondi”: così l’ateneo di Urbino porta avanti la ricerca scientifica

Quella delle onde gravitazionali non è l’unica grande scoperta a cui hanno partecipato dei ricercatori dell’Ateneo di Urbino. Fisici, biotecnologi, chimici della Carlo Bo, da sempre rinomata soprattutto per la sua qualità in campo umanistico, hanno portato negli ultimi anni contributi significativi e rivoluzionari alla ricerca scientifica collezionando risultati importanti nel campo della medicina e degli studi del DNA. Per fare ricerca in campo scientifico sono necessari grossi finanziamenti, spesso investimenti difficili per un piccolo ateneo, ma per supportare la ricerca la Carlo Bo le sta pensando tutte.
LEGGIL’ANNUNCIO“Abbiamo visto le onde gravitazionali”, l’annuncio in diretta all’Università di Urbino